Guspini: “su predi sconcau”

nei pressi di una fonte situata tra i paesi di Guspini e Arbus sia apparso lo spettro di un prete senza testa che regge un lume tra le mani: la leggenda narra di un prete che si divertiva a prendere in giro chi avesse difetti fisici e che, avido di denaro, avesse sotterrato in prossimità di questa sorgente un discreto tesoro. Un giorno però il prete fu decapitato e da allora il suo spirito appare ogni notte per custodire il tesoro.

Scrivi un commento