Il castello infestato dei Malaspina a Bosa

Uno splendido edificio in Sardegna, dove però second la leggenda dimorerebbe un fantasma

Bosa è uno splendido borgo marino, molto colorato, situato nel nord della Sardegna. Costruito nel 1112 sul colle di Serravalle dai Malaspina, rappresentava il fulcro del centro abitato ovvero il borgo medievale che allora aveva il nome di Sa Costa.
La fortificazione nel corso del tempo ha subito modificazioni, specie sotto il dominio aragonese, ed è stata già ristrutturata diverse volte.
Sopravvive al tempo, questa roccaforte sarda ma con lei anche una triste storia di fantasmi.

La storia della marchesa Malaspina

Il castello dei Malaspina di Bosa non è un luogo che richiama da subito immagini tetre, ma forse arrivandoci di notte, fiancheggiando il cimitero, dopo aver sentito questa storia ...

Vai alla pagina

Le case infestate a Selargius: la casa dell’orrore

Casa stregata a Selargius: un fantasma adirato terrorizza gli inquilini che abitano in quello che in vita fu il suo appartamento

Lasciandosi alle spalle Cagliari, ad una decina di chilometri dal mare, s’incontraSelargius una città ricca di luoghi d’interesse ma anche di storie di fantasmi da raccontare. I brividi scorrono lungo le vene, a sentir parlare le persone che hanno deciso di raccontarci le loro esperienze paranormali. Ebbene sì, il centro abitato di Selargius non è esente da casa infestate e noi abbiamo raccolto diverse testimonianze. Eccovi la prima.
La casa dell’orrore
La prima segnalazione ci viene fornita da un ragazzo che vuol rimanere anonimo e che noi chiameremo CG.
CG, ha trascorso la sua infanzia in una casa molto particolare, tetra e colma di negatività...

Vai alla pagina

Le case infestate di Selargius

Fantasmi a Selargius: altre segnalazioni di case stregate dove gli inquilini vivi sono stati respinti da quelli morti

In una notte di luna piena, continua il nostro viaggio per le case infestate di Selargius.
Credete nei fantasmi? Che ci crediate o no, queste storie sono vere, sono segnalazioni dirette che ci sono state segnalate proprio da voi lettori.
Nella precedente testimonianza, CG ci raccontava dell’infanzia trascorsa in una casa infestata in cui si era svolta una terribile tragedia. Gli episodi che vi raccontiamo oggi non sono da meno in fatto di spavento.

Il fantasma della casa in affitto

Ringraziamo M. che ha deciso di regalarci la sua preziosa testimonianza diretta.
M. ha vissuto per un certo periodo in una casa infestata di Selargius...

Vai alla pagina

Il castello di medusa di Samugheo

Il luogo dove secondo la leggenda avrebbe dimorato il mostruoso essere mitologico

Addentrandoci nel cuore della Sardegna, in zona Samugheo, ci imbattiamo in un antico maniero: il castello di Medusa. Costei era un essere che nell’antica mitologia fu mutata in mostro dalla dea Atena…sarà la stessa che si narra viva ancora in questo castello?

Il castello di medusa e le leggende

Se amate il trekking ed il folto della foresta, decisamente non dovreste perdervi la passeggiata per arrivare al castello di Medusa, ma non è il caso di passarvi la notte. Lo hanno scoperto i pastori che vi dimoravano con le loro greggi, i quali scappavano spaventati per non farvi ritorno.
Eppure pare che questo fosse davvero un castello splendido: tutto di marmo, costruito dai bizantini o forse chissà anco...

Vai alla pagina

Il fantasma della grotta dei colombi

Il mistero della grotta dei Colombi

Ci troviamo a Cagliari, nelle zone di Cala Fighera per essere più specifici, qui si trova la Grotta dei Colombi: bellissimo paesaggio, ottima meta per una gita in barca ma che si vocifera sia infestato da un fantasma…chi avrà l’ardire di entrarvi?
I pescatori vi approdavano con le barche specie per ripararsi dal maltempo ed i cacciatori di colombi la raggiungevano proprio perché questi uccelli vi facevano il nido. Fatto sta che però per diverso tempo la grotta non ha più ospitato nessuno ed ancora oggi sono in pochi quelli che hanno il coraggio di entrare. Cos’è successo in questo luogo?

La leggenda del fantasma della Grotta dei Colombi

Pare che dal 1800 circa la grotta sia infestata dallo spettro Dais...

Vai alla pagina

Nei pressi di Arzachena

Nella notte tra l’1 e il 2 di novembre (ma anche in altre occasioni) alcuni fantasmi si ritroverebbero all’interno di un cerchio di pietra nei pressi di Arzachena. Si tratta di una sorta di grande cromlech realizzato in epoca pre-nuragica. Qui festeggiano ballando il giorno consacrato al loro culto. In passato gli abitanti lasciavano cibo e vino per il grande banchetto dei morti che si svolgeva fino alle luci dell’alba del 2 novembre.

Vai alla pagina

Fantasmi a Scano Montiferro

L'avvistamento, che ha prodotto curiosità e brivido sulla rete, ha suscitato un fitto dibattito anche in paese. All'indomani del tam tam virtuale, lo racconta Antonio Naitana sull'Unione Sarda in edicola. Il primo cittadino Franco Frascaro è scherzosamente intervenuto sulla vicenda. Anche lui ha fatto ricorso a Facebook: "Non vorrei essere costretto a emanare un'ordinanza che vieti ai fantasmi di circolare nel cimitero in ore insolite. Non vorrei che vi fosse chi intende scoraggiare le visite nel nostro cimitero".

Vai alla pagina

Il lamento del Castello di Quirra

La protagonista di questa storia è la nobildonna Violante Carroz, contessa avida e sanguinaria che visse nel Castello di Quirra, nei pressi di Villaputzu, tra la fine del XV e l'inizio del XVI secolo. Attorno alla sua figura si narrano diverse leggende: c'è che dice che precipitò dall'alto di un dirupo e chi, invece, asserisce che fu uccisa dal suo terzo marito, Berengario. C'è chi dice di aver sentito il lamento della contessa nei paraggi del castello.

Vai alla pagina

Guspini: “su predi sconcau”

nei pressi di una fonte situata tra i paesi di Guspini e Arbus sia apparso lo spettro di un prete senza testa che regge un lume tra le mani: la leggenda narra di un prete che si divertiva a prendere in giro chi avesse difetti fisici e che, avido di denaro, avesse sotterrato in prossimità di questa sorgente un discreto tesoro. Un giorno però il prete fu decapitato e da allora il suo spirito appare ogni notte per custodire il tesoro.

Vai alla pagina

Il mistero della scuola media n.7 a Sassari

Sono molte le leggende che circolano al centro storico di Sassari, si parla addirittura di un triangolo maledetto formato da tre chiese, in cui avvengono sempre più spesso dei fenomeni paranormali. Ad ogni modo il luogo più famoso e certamente più infestato da fantasmi è la scuola media tra via Sebastiano Satta e Corso Vittorio Emanuele. C’è da dire che non si tratta solo di una scuola media perché al secondo piano è presente un nido d’infanzia del comune di Sassari.

Vai alla pagina